Browsing Tag:

gluten free

DOLCI

Torta di fragole e cioccolato

torta, dolci, cioccolato, colazione, merenda, fragole, frutta

torta, dolci, cioccolato, colazione, merenda, fragole, frutta

Era un po’ che mancava il cioccolato, non che io non ne abbia mangiato nel frattempo…..rimedio con una torta super cioccolatosa, da sciogliersi in bocca, super veloce da fare e anche da finire!

Le fragole sono state inglobate dalla torta che si gonfia si gonfia, la tiri fuori dal forno si sgonfia e si abbassa, ha una consistenza tipo mousse, tipo fondant, insomma chi li conosce ha capito, gli altri sperimentino che tanto non esiste che possa non piacervi.

Venerdì, attualmente sole, durerà? questa settimana è stato così quasi tutti i giorni, partenza con il sole poi alle 17 diluvio, oppure brutto, sole, diluvio, vedremo, il week end sarà molto intenso e ricco di cose da fare, sono giornate un po’ strane, ricche di attività ma anche di momenti di calma, l’umore che viaggia fra alti e bassi, notti di grandi dormite e notti in cui già addormentarsi è dura.

Sarà la primavera? Non so ma a volte è una fatica affrontare le giornate, cercare sempre energie, ascoltare mille persone, gestire i mille cambiamenti altrui, essere disponibile e gentile quando vorresti troncare la conversazione.

Buon week end!

torta, dolci, colazione, merenda, cioccolato, fragole, frutta

Ingredienti:

200 gr di cioccolato fondente

130 gr di burro

3 uova

100 gr di zucchero

fragole

dolci, frutta, fragole, colazione, cioccolato, merenda, torta

1 Sciogliete il burro e il cioccolato a bagnomaria, lasciate intiepidire.

2 In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto chiaro e spumoso.

3 Lavate, asciugate e tagliate a metà una decina di fragole.

4 Unite il composto di uova a quello di cioccolato, amalgamate mescolando delicatamente dal basso verso l’alto.

5 Accendete il forno a 180 gradi, mentre si scalda versate trequarti di composto in ogni stampo, adagiate delicatamente 45 fragole per ogni stampo, infornate per 25-30 minuti, sfornate e lasciate raffreddare. Decorate con fragole e zucchero a velo (facoltativo).

torta, dolci, colazione, merenda, cioccolato, fragole, frutta

Primi

Zuppa di yakisoba con verdure

yakisoba, zuppa, brodo, dal mondo, verdure, primi

Non è un mistero ne’ una novità che adori la cucina asiatica, che sia cinese, thai, giapponese, indiana, mi piace tutta, non ho ancora trovato ad oggi un piatto che non apprezzi, in India un mese ho mangiato benissimo, sempre nei ristoranti asiatici, ecco forse non amo allo stesso modo la cucina coreana.

Mi riprometto però di darle una seconda possibilità prima o poi, son passati anni e non ricordo neppure cosa ho mangiato, solo una sensazione di relativo piacere.

Questa zuppa potete farla come preferite, non esiste una ricetta vera e propria, ovviamente gli yakisoba son comprati per il resto brodo di pesce o carne o verdure come preferite, le verdure che prediligete, pollo, maiale, uova, pesce, decidete voi come realizzarla.

La giornata oggi  è tutta in salita, son sveglia dalle cinque e non so neppure perchè ne’ sono abituata a questi orari per me folli, terribili, inconcepibili, inutile dire che mi sento già stravolta e che a breve devo bere la seconda enorme tazza di te’ della giornata, consoliamoci che è venerdì e domani sarà un super sabato!

Buon week end!

yakisoba, zuppa, brodo, dal mondo, verdure, primi

Ingredienti:

per due persone

mezzo litro (almeno) di brodo vegetale (carote cipollotto piselli)

200 gr di yakisoba

2 carote

5-6 cipollotti

60 gr di piselli

salsa di soia

sale

yakisoba, dal mondo, zuppa, primi, verdure,

1 Mettete a scaldare il brodo, aggiungete le carote lavate pulite tritate finemente, i cipollotti tagliati a rondelle e i piselli lasciate cuocere circa 20 minuti, regolate di sale.

2 Aggiungete la salsa si soia, quantità decidete voi, cominciate con uno-due cucchiai e assaggiate, nel caso vi sembri poca aggiungetene, unite gli yakisoba, mescolate e  lasciate cuocere per circa cinque minuti.

3 Servite subito caldi, potete anche limitare la quantità di brodo e farli asciugare se preferite una versione non in brodo.

yakisoba, zuppa, brodo, verdure, dal mondo, primi

Antipasti

Pizzette di polenta

pizzette, polenta, antipasto, finger food, pomodoro, fontina

pizzette, polenta, pomodoro, fontina, finger food, antipasto, aperitivo

Ci sono giornate che nascono male e proseguono peggio. Ieri alzata malissimo, dormito niente, occhi pesanti, alle dieci ero pronta per mettermi a dormire da quanto avevo la testa pesante causa assenza sonno.

La giornata si trascina con un un’unica consolazione, litri di te’! Leggo due notizie per cui ci resto male, abbastanza male, a esser gentili con le persone spesso si fa male, non si dovrebbe neppure perdere tempo, tutto il pomeriggio rimugino su questa cosa allibita.

Alle 19 mi dico che per fortuna la giornata sta per volgere al termine, si cena, un libro o un film e poi a letto, desiderosa di concludere una pessima giornata.

Alle 19.20 il messaggio su whatsapp che ti svolta la giornata, che ti fa in primis ridere e poi distrarre. Niente di che, non immaginate il messaggio della svolta, di grandi notizie, sorprese o altro, semplicemente un messaggio inatteso da una persona sempre propositiva, allegra, simpatica.

 A volte basta poco per cambiare il corso delle cose, sapevo che sarebbe bastato un nulla per correggere una giornata storta ma non sempre quel nulla riesci a trovarlo da solo, occorre una mano esterna ed è arrivata.

Abbiate sempre fede!

pizzette, polenta, pomodoro, fontina, finger food, aperitivo

Ingredienti:

100 gr di polenta (istantanea, appena fatta, un avanzo, va bene tutto basta che sia rappresa/fredda)

3 cucchiai di passata di pomodoro

50 gr di fontina

30 gr di parmigiano grattugiato

rosmarino

sale

pizzette, polenta, finger food, antipasto, pomodoro, fontina

1 Stendete la polenta in una teglia o tagliatela a fette poi con un bicchiere o uno stampino ricavate dei tondi da pizzetta.

2 Accedente il forno a 200 gradi, mentre si scalda disponete i cerchi distanziati su una teglia da forno coperta di carta forno.

3 Distribuite il pomodoro con un cucchiaino, regolate di sale.

4 Infornate per 15 minuti poi aggiungete il formaggio tagliato a pezzetti e il parmigiano su ogni pizzetta, cuocete per altri 6-7 minuti fino a che il formaggio non sarà sciolto e dorato.

5 Sfornate, mettete su un piatto da portata e decorate con il rosmarino.

pizzetta, polenta, aperitivo, finger food, pomodoro, fontina

pizzette, polenta, antipasto, finger food, pomodoro, fontina

DOLCI

Waffle al cacao

waffle, cacao, colazione, merenda, dolci, dal mondo

waffle, cacao, colazione, merenda, dolci, dal mondo

Impossibile non amare i waffle o gaufre, li adoro, dolci o salati, farciti, da soli, con cioccolato, yogurt, marmellata, sciroppi, frutta fresca o quant’altro.

Se non avete la macchina  non potete farli, o meglio potete cuocere tipo pancakes l’impasto ma la forma è impossibile riuscire a dargliela, il mio consiglio: fatevela regalare! Così ho fatto io.

Giornata intensa e non proprio felice, vi auguro buona giornata.

waffle, cacao, dolci, colazione, merenda, dal mondo

Ingredienti:

per due waffle (8 pezzi singoli)

4 uova

140 gr di farina di riso

25 gr di cacao amaro

120 gr di burro

120 gr di zucchero

 

waffle, cacao, colazione, merenda, dolci, dal mondo

 

1 Separate i tuorli dagli albumi.

2 Sciogliete il burro.

3 Sbattete i tuorli con lo zucchero, 100 gr,  con una frusta, dovrete ottenere un composto chiaro e spumoso.

4 Unite il burro intiepidito, amalgamate.

5 Montate a neve gli albumi con i restanti 20 gr di zucchero.

6 Unite delicatamente con una spatola gli albumi al composto di uova/burro.

7 Setacciate la farina con il cacao, uniteli poco alla volta al composto incorporando dal basso verso l’alto.

8 Scaldate bene la piastra, ungetela leggermente, versate un mestolo di impasto, lasciate cuocere per qualche minuto, proseguite fino al termine della pastella.

 

dolci, colazione, merenda, waffle, cacao, dal mondo

DOLCI

Crostata con crema alle susine

crostata, crema, dolci, colazione, merenda, susine, frutta, gluten free

crostata, dolci, colazione, merenda, torta, susine, frutta, gluten free

Dopo il curd alle pesche e quello alle albicocche, quasi ogni frutto è diventato una crema! Il lemon curd lo amo alla follia, una di quelle droghe che bisogna preparare raramente e in modiche quantità onde evitare l’indigestione, dopo di lui vidi quello alle nespole ma non le trovai e provai con le pesche.

Entusiasta del risultato sto ripetendo con altri tipi di frutta, oggi è la volta delle susine, devo dire ottimo, dolce al punto giusto, cremoso, si scioglie in bocca, volevo inoltre utilizzare questo frutto secondo me un po’ lasciato nelle retrovie ma buonissimo.

Ricomincerò a preparare le ricette passo passo, magari non sempre per questioni di luce, spazio, tempo ma ci proverò, avevo già deciso di farlo ma dopo aver spiegato a due amiche come preparare questa torta e avergli sentito dire che è difficile mi son convinta ancor di più.

A me onestamente non pare complicata, sottolineo che abbiamo parlato solo della crema, la frolla non l’abbiamo affrontata, già il ripieno sembrava ostico, in fondo una volta frullate le susine metti tutti gli altri ingredienti e mescoli, non c’è da montare le uova, creare strati, unire ingredienti secchi a umidi, caramellare o altro.

Attendo i vostri pareri in merito, buona settimana!

crostata, colazione, merenda, dolci, susine, frutta, crema

Ingredienti:

220 gr di farina di riso

1 uovo e 1 tuorlo

125 gr di burro

80 gr di zucchero

5 susine

3 uova

80 gr di burro

150 gr di zucchero

crostata, crema, dolci, colazione, merenda, susine, frutta, gluten free

1 Preparate la frolla lavorando insieme tutti gli ingredienti, una volta ottenuta una pasta omogenea riponete in frigorifero per circa mezzora.

2 Sbucciate le susine, tagliatele a pezzetti eliminando il nocciolo, frullatele con il minipimer.

3 Unite alla purea di susine le uova e lo zucchero, mescolate fino a ottenere un composto omogeneo, unite il burro tagliato a pezzetti, mettete sul fuoco medio e mescolate fino a che la crema non si addenserà (compariranno in superficie delle bolle.

4 Imburrate uno stampo da crostata, accendete il forno a 200 gradi, distribuite la pasta su tutta la superficie, altezza 6/7 mm circa, versate la crema, con la frolla restante create le strisce creando come una rete, infornate per circa 30 minuti.

Rispetto alla frolla, stendetela dell’altezza che preferite, in base alla larghezza dello stampo regolatevi per avere frolla sufficiente a fare le strisce, esempio con uno stampo da 26 cm non vi rimarrà tanta frolla per le strisce, dovrete stendere la pasta molto sottile mentre in uno stampo da 18 avrete frolla a volontà per fare tutto con 6/7 mm di altezza, almeno.

crostata, colazione, merenda, dolci, torte, susine, frutta, crema, gluten free

DOLCI

Ciambella con albicocche e cioccolato bianco

ciambella, colazione, merenda, cioccolato, mandorle, frutta, frutta secca, gluten free, albicocche

ciambella, colazione, merenda, cioccolato, gluten free, frutta, frutta secca, mandorle, albicocche

Il dolce semplice e soffice per la merenda o la colazione, ho messo le albicocche ma pesche, frutti di bosco, fragole, prugne e altra frutta di stagione vanno altrettanto bene.

Svegliarsi sapendo di trovare una ciambella o qualsiasi altro dolce preparato in casa mi mette sempre di buon umore, la sera me ne dimentico, dopo pochi istanti dal risveglio mi viene in mente cosa mi attende e mi alzo con entusiasmo, davvero.

Per me alzarmi dal letto è sempre traumatico, spesso devo farmi violenza per mettere giù i piedi dal letto, devo fare uno sforzo per tenere gli occhi aperti perchè so che chiudendoli pochi istanti e potrei riaddormentarmi.

Fosse per me bisognerebbe sempre alzarsi quando proprio ci si sente pronti, niente sveglie, orari, imposizioni morali, perchè ci sono anche quelle, per esempio il non voler perdere una giornata di sole, il sentirsi in colpa nel rimanere a letto dopo una certa ora.

Del resto penso sempre che uno dei momenti più belli della giornata sia andare a letto, il momento in cui appoggi la testa sul cuscino ha qualcosa di magico, unico, il momento in cui la testa si riposa sul morbido escludendo tutti i pensieri, belli o brutti.

Avrete intuito che se non dormo per me è sempre una giornata durissima, spesso drammatica.

Buona giornata!

 

ciambella, cioccolato, mandorle, frutta, frutta secca, mandorle, albicocche, gluten free

 

Ingredienti:

3 uova

100 gr di zucchero

200 gr di farina di riso

1 bustina di lievito

100 gr di cioccolato bianco

100 gr di burro

50 gr di mandorle intere

2-3 albicocche mature

 

ciambella, colazione, merenda, cioccolato, mandorle, frutta, frutta secca, gluten free, albicocche

 

1 Sbattete le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso e chiaro.

2 Sciogliete a bagnomaria il cioccolato e il burro.

3 Unite la farina e il lievito al composto di uova, mescolate.

4 Lavate e asciugate le albicocche, tagliatele a pezzetti e unitele al composto.

5 Unite il cioccolato e il burro fusi e le mandorle intere (se volete tritatele), amalgamate.

6 Imburrate uno stampo da ciambella, disponete il composto in modo uniforme e cuocete per 45 minuti a 180 gradi.

 

ciambella, dolci, colazione, merenda, cioccolato, frutta, frutta secca, mandorle, albicocche, gluten free

 

DOLCI

Biscotti alla vaniglia

biscotti, gluten free, vaniglia, spezie, merenda, colazione

biscotti, spezie, vaniglia, colazione, frolla, merenda

 

Buon lunedì, a Milano grigio, niente di meglio che svegliarsi con i biscotti che ti aspettano.

Ammetto di non comprare mai biscotti, giusto i savoiardi per il tiramisu (che neppure mi piace odiando il caffè) una-due volte l’anno, dopo anni di sperimentazioni, assaggi, acquisti ho deciso che se devo mangiarli -li mangio raramente- me li preparo.

Un cookie comprato è molto molto diverso da un cookie fatto in casa, la differenza è abissale, idem un bacio di dama, volete mettere il profumo di nocciole che pervade la casa, le forme irregolari delle mezze sfere a quelli tutti uguali, precisi, identici senza profumo?

Piano piano ne sperimento sempre di nuovi, ad oggi penso che i cookie, i crumiri, i baci di dama, i ferri di cavallo, il classico frollino e altri che ora non ricordo sono molto meglio preparati da me che acquistati, insomma son diventata snob, o me li faccio o nulla, ovvio se capita, se sono in giro, a casa da altri ecc…li mangio, ci mancherebbe!

Del resto sappiamo tutti che i biscotti acquistati, a parte quelli di pasticceria, son preparati settimane prima, di fresco non hanno niente, non hanno profumo, chiusi nella plastica, dato che ci vuole così poco a prepararli viva l’home made, scegliere le forme, le spezie, il cioccolato, il limone, la vaniglia, le granelle di zucchero, lo trovo divertente.

Bello anche osare, provare nuovi abbinamenti, mix che a sentirli fanno storcere il naso, per esempio con amaretti e maionese, son molto buoni, trovate la ricetta sul blog, o al basilico (ricetta sul blog), al pepe nero, al mirto, allo yogurt….il mondo dei biscotti è immenso, potremmo passare una vita a farli senza mai esaurire idee nuove.

biscotti, gluten free, vaniglia, spezie, merenda, colazione

Ingredienti:

220 gr di farina di riso

70 gr di zucchero di canna

una bacca di vaniglia

1 uovo e 1 tuorlo

125 gr di burro

biscotti, vaniglia, gluten free, spezie, merenda, colazione

1 Setacciate la farina, unite lo zucchero, il burro, l’uovo, il tuorlo e l’estratto della bacca di vaniglia (incidetela sul lato lungo e con un coltellino estraete l’interno, tanti semini neri).

2 Amalgamate, formate una pasta liscia e omogenea, mettete in frigo per 45 minuti.

3 Accendete il forno a 180 gradi, stendete la pasta fra due fogli di carta forno, altezza quasi 1 cm, con uno stampino date la forma che preferite, distribuite su una teglia coperta con carta forno, distanziati, infornate per circa 12-15 minuti, proseguite fino al termine della pasta nello stesso modo.

biscotti, vaniglia, spezie, merenda, colazione, gluten free

Lievitati

Pane integrale alla birra

pane, lievitati, integrale, birra, bevande

pane, lievitati, integrale, birra, bevande

Il pane mi piace ma non lo mangio, se non con i salumi o per pulire il piatto (raramente) o se è molto molto buono e particolare ma non lo compro ne’ lo preparo con assiduità, una decina di volte all’anno al massimo, mi capiterà di mangiarlo tre/quattro volte al mese.

Non è una scelta particolare, non mi fa male ne’altro, semplicemente non sono abituata a mangiarlo pur piacendomi. I più attenti infatti avranno notato che non pubblico spesso ricette di pane e affini, oggi è uno di quei giorni rari.

Niente lievito madre appunto perchè si sentirebbe frustrato a non essere mai utilizzato, anche focacce, pizze e company non li preparo spesso, uso il lievito di birra fresco rapido e pratico da usare, la soluzione per tutti. Questo pane lo può preparare davvero chiunque, non c’è nulla di complicato da fare se non impastare.

Era da tempo che volevo provare il pane integrale tutto integrale, inteso senza miscelare due farine ma usando solo l’integrale, l’aggiunta della birra è stata un’idea dell’ultimo momento, ne ho alcune artigianali della Valle Camonica che mi piacciono e volevo sperimentare un sapore nuovo.

Magnifico il profumo mentre si cuoceva, la casa pervasa da un profumino che sa di buono, casereccio, confortevole, non lo mangio spesso ma riconosco la bellezza del pane appena sfornato, un gesto antico, colmo di significati, un alimento principe nella nostra cultura gastronomica.

Buon week end!

 

pane, lievitati, integrale, birra, bevande

 

Ingredienti

500 gr di farina integrale Molino Chiavazza

10 gr di lievito di birra bio

150 ml di acqua tiepida

100 ml di birra Furba (Birrificio WB Valle Camonica)

2 cucchiaini rasi di sale

pane, lievitati, bevanda, birra, integrale

1 Intiepidite l’acqua, nel mentre su una spianatoia formate una fontana con la farina.

2 Aggiungete al centro della fontana il lievito sbriciolato, sui bordi il sale.

3 Cominciate ad aggiungere acqua e fate sciogliere il lievito.

4 Poco alla volta versando la birra aggiungete la farina impastando, dovrete continuando a impastare amalgamarla tutta.

5 Quando avrete ottenuto un panetto lavoratelo fino a farlo diventare liscio e omogeneo, circa dieci minuti. Fate lievitare due ore lontano da correnti d’aria in un luogo asciutto.

6 Disponete il pane in uno stampo da plumcake, se di alluminio ungetelo d’olio, fate lievitare ancora trenta minuti.

7 Accendete il forno a 190 gradi, cuocete per 40/45 minuti. Sfornate.

pane, lievitati, birra, integrale, bevande

 

DOLCI

Pancakes al grano saraceno con ganache al cioccolato

pancake, dal mondo, ganache, cioccolato, merenda, colazione, dolci

pancake, dal mondo, ganache, cioccolato, merenda, colazione, dolci

Natale non è solo grandi pranzi e cene, panettone, pasta fresca, volatili farciti, arrosti sontuosi, torrone, salmone & company, Natale è anche grandi colazioni.

Nei giorni di festa è bello concedersi grandi colazioni, con calma, senza la fretta di dover uscire, andare a lavorare, portare i bimbi all’asilo o correre in posta per pagare la bolletta già scaduta, ci si accomoda per gustare una colazione diversa dal solito, ricca o meno questo decidetelo voi ma godetevela.

I pancakes si preparano davvero rapidamente, solitamente piacciono a tutti, a seconda dei presenti si può decidere di optare per il classico pancake o per una versione più ricca. Il classico pancake lo farcite come preferite, con marmellate o ricotta, miele, frutta secca o fresca, cioccolato, sciroppi, burro d’arachidi, lemon curd o anche con il salato, salumi, formaggi e quant’altro.

Mentre se il pancake di suo è già preparato con spezie, frutta secca o fresca, farine particolari, aromi ecc….scegliete con cosa abbinarlo in modo tale da dare vita a un sapore armonico, piacevole e gradito al palato.

Il momento della colazione è fondamentale, piuttosto salto pranzo o cena ma non toccatemi la colazione, anche breve, anche in piedi, anche di corsa ma il pensiero di saltarla mi rovina la giornata, fosse per me preparerei ogni giorno una colazione diversa, con muffin, plumcake, french toast, pancakes, biscotti, varietà di pane, marmellate, spremuta fresca, fossi capace brioche, croissant, bomboloni (prima o poi).

Tutti i giorni non è possibile ma durante le feste godiamoci la colazione, soli o in compagnia regaliamoci un risveglio con qualcosa da mettere sotto i denti di diverso dal solito, gustato con calma senza rumore, senza cellulare, pc, al massimo un po’ di musica.

pancake, ganache, cioccolato, dal mondo, merenda, colazione, dolci

 

Ingredienti:

per circa una decina di pancakes

25 gr di cioccolato fondente grattugiato

200 gr di farina di grano saraceno

1 uovo

50 gr di zucchero di canna

1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

burro (per cuocere i pancakes)

50 gr di cioccolato fondente

25 cl di panna fresca

 

pancake, dal mondo, colazione, merenda, cioccolato, ganache, dolci

1 Mettete tutti gli ingredienti secchi in una ciotola, la farina, il bicarbonato, il cioccolato grattugiato e lo zucchero, mescolate, aggiungete l’uovo e poi il latte, sbattete con una frusta, dovrete ottenere una pastella liquida.

2 Scaldate una padella antiaderente, aggiungete una noce di burro (non enorme, semmai ne aggiungete ancora un pochino durante la cottura dei pancake), versate mezzo mestolo di pastella, lasciate cuocere per un paio di minuti fino a quando i bordi si rapprenderanno e al centro compariranno delle bolle, aiutandovi con una spatola girate il pancake e fate cuocere un altro minuto, proseguite nello stesso modo fino al termine della pastella.

3 Preparare la ganache sciogliendo il cioccolato a bagno maria, spegnete e aggiungete subito la panna, mescolate, dovrete ottenere una crema densa e lucida. Mettetela in un bicchierino e servite con i pancakes.

pancake, dal mondo, ganache, cioccolato, dolci, merenda, colazione

 

 

DOLCI

Cake alle mele speziato

cake, mele, colazione, merenda, spezie, succo di mela, dolci

cake, dolci, mele, spezie, merenda, colazioni, succo di mela

Una ricetta ideale per la colazione, la merenda, come spezza fame in ogni momento in cui lo stomaco comincia a lamentarsi, perfetta per gli intolleranti al glutine e al lattosio, cioè metà dei miei amici.

Buona parte degli ingredienti son stati acquistati direttamente dal produttore, mele, Purafrutta e uova.

Ho sempre invidiato (una sana invidia) le blogger, le persone in generale che possono acquistare frutta, verdura, uova, carne ecc…direttamente dal contadino, in fattoria, al caseificio, stesso discorso per chi ti racconta di aver raccolto funghi nel bosco dietro casa, o il sambuco, le erbe spontanee, i frutti di bosco, castagne e altro.

Trovo sia un lusso, un’immensa fortuna, per noi cittadini è praticamente impossibile anche solo immaginare una cosa simile, ovvio puoi uscire da Milano e recarti in cascina o andarci nei week end, farti spedire prodotti ma non è la stessa cose che tornare a casa dal lavoro e andare in un bosco a raccogliere funghi.

Lo stesso vale per la frutta e la verdura, devi conoscere un contadino informarti sulla provenienza dei suoi prodotti, se riesci vai anche a vedere il sito (ammesso che ce l’abbia) o direttamente con i tuoi occhi i suoi terreni ma onestamente credo che pochi abbiano tempo di farlo, inoltre non è uguale ad avere i campi dietro casa, passare e vedere l’orto crescere.

Questo è uno dei tanti aspetti della città che non amo, lo scarso o quasi nulla contatto con la natura, il territorio, il non poter godere direttamente di quanto la natura ti regala o non aver spazio per avere un tuo orto, quando leggo i miei amici che  raccolgono il timo nel prato a due passi da casa o fanno il liquore con le noci dell’albero in giardino, vanno nell’orto ecc…..ferita!

Chissà magari un domani potrò permettermi questo lusso lontano da Milano. Buon week end!

cake, mele, colazione, merenda, spezie, succo di mela, dolci

 

Ingredienti:

130 gr di zucchero di canna

4 uova medie

50 ml di olio di semi di girasole

80 ml di Purafrutta mele e ribes (Azienda Antichi Sapori Camuni)

250 gr di mele

240 gr di farina di riso

1 bustina di lievito

1 cucchiaino di cannella

1 cucchiaino di cardamomo in polvere

noce moscata

pepe nero

cake, mele, colazione, merenda, dolci, spezie, succo di mela, frutta

1 Riunite in una ciotola gli ingredienti secchi, la farina, il lievito e le spezie, le cui dosi sono indicative, regolatevi a piacere.

2 Sbucciate, pulite e grattugiate le mele.

3 Sbattete in una ciotola le uova con lo zucchero, unite l’olio e il succo di mele e ribes, mescolate e aggiungete le mele, amalgamate.

4 Accendete il forno a 175 gradi, mentre si scalda unite gli ingredienti secchi a quelli umidi, amalgamate.

5 Riempite uno stampo da plumcake precedentemente  imburrato, livellate la superficie, infornate per 50 minuti. Sfornate, lasciate intiepidire e servite.

cake, colazione, merenda, mele, spezie, succo di mele

CONSIGLIA Torta di mais