Browsing Tag:

Gelato

DOLCI

Gelato all’uva fragola e moscato

gelato, uva fragola, frutta, moscato, bevande

gelato, uva fragola, frutta, bevande, moscato

Il caldo non accenna a diminuire, purtroppo aggiungo, dovrebbero esserci temperature gradevoli, un po’ caldo di giorno e la sera freschino, a Milano non è così, è caldo come se fossimo in pieno luglio e per me che ho trascorso due mesi in montagna e vivo in un forno è dura!

Ero pronta a tornare in città e mettere via la gelatiera, invece la sta utilizzando a pieno regime, eccovi quindi un bel gelato di stagione, all’uva fragola che semini a parte trovo sia buonissima, bella dolce, di un colore splendido.

Mi ero immaginata come volevo che fossero farciti quei conetti (comprati), vedevo già le foto e sul più bello quando sto per fare le foto, manca il dosatore del gelato, l’attrezzo per fare la pallina per intenderci.

L’ho dimenticato in montagna! Amen, ho utilizzato un cucchiaino qualsiasi ( e si vede).

Ho in mente un altro gelato di stagione ma non so se questa settimana riesco a prepararlo, fotografare, vedremo.

Felice settimana!

gelato, uva fragola, frutta, moscato, bevande

 

Ingredienti:

350 gr di uva fragola

300 ml di panna

130 gr di zucchero

3 cucchiai di moscato

gelato, uva fragola, frutta, bevande, moscato

1 Lavate l’uva fragola, asciugatela e mettete tutti i chicchi nel mixer, frullate, con un colino filtrate il succo per eliminare semi e buccia.

2 In una ciotola mescolate la panna, lo zucchero, il moscato, unite il succo di uva.

3 Mettete il composto nella gelatiera,  fate andare per circa 45 minuti. Trasferite in surgelatore.

 

gelato, frutta, uva fragola, bevande, moscato

DOLCI

Gelato pesche e amaretti

gelato, pesche, amaretti, frutta

In casa mia c’è un caldo mortale, non voglio neppure guardare quanti gradi ci sono per non farmi del male, ringrazio il meteo per aver annunciato già da domani un calo di temperatura, mercoledì pioggia, estremamente riconoscente!

Per consolarci un bel gelato, dire pesche e amaretti è come dire pomodori e mozzarella, cacio e pepe, hamburger e patatine, prosciutto e melone, sono due ingredienti che viaggiano insieme e che adoro da sempre.

vi lascio subito la ricetta, il caldo mi toglie anche la parole, inoltre ora hanno tolto anche l’acqua in casa per dei lavori, ovviamente quando volevo sbrigare alcune faccende, amen, sangue freddo che la giornata è solo all’inizio.

Buona settimana!

gelato, pesche, amaretti, frutta, dolci

 

Ingredienti:

per circa 700 gr

2 uova

100 gr di zucchero

250 ml di panna

2 pesche noci

150 gr di yogurt greco

50 gr di amaretti

gelato, pesche, amaretti, frutta

1 Tritate finemente gli amaretti, sbucciate e tagliate a pezzettini le pesche.

2 Sbattete le uova con lo zucchero, unite la panna e lo yogurt greco, mettete a scaldare sul fuoco, spegnete quando sta per bollire, lasciate raffreddare.

3 Unite le pesche e gli amaretti al composto liquido, mescolate, versate nella gelatiera, deve andare per circa 40 minuti.

 

gelato, pesche, amaretti, frutta

DOLCI

Gelato al cioccolato e speculoos

gelato, cioccolato, speculoos, dolci

gelato, cioccolato, speculoos, dolci

Poche parole, una nottataccia (bello il caldo, stupendo….! il primo che me lo dice lo sbrano) quasi in bianco, la testa che mi scoppia per il rumore perenne che entra della finestra, da un cantiere a un trio di cani che piange, abbaia da ore e altro.

Contare i minuti per abbandonare la città che già mi piace poco sempre ma che in estate trovo invivibile, sfiancante, urge andare alla ricerca del caldo bello, quello fuori dal cemento, asfalto, macchine, immergersi nel verde, ammirare altri panorami, nuovi orizzonti.

Stavolta niente montagna ma mare!

Buon week end!

 

gelato, cioccolato, speculoos, dolci

 

Ingredienti:

150 gr di cioccolato fondente

200 ml di latte fresco

200 ml di panna

130 gr di zucchero

2 cucchiai rasi di speculoos

scaglie cioccolato per decorare

 

gelato, cioccolato, dolci, speculoos

1 Riducete gli speculoos in briciole.

2 Spezzettate la cioccolata, scioglietela a fuoco moderato a bagnomaria con terzo del latte.

3 Una volto sciolto il cioccolato togliete dal fuoco unite il restante latte, la panna, lo zucchero  e gli speculoos, amalgamate fino ad avere un composto omogeneo.

4 Mettete nella gelatiera già fredda per circa 30 minuti. Riponete in freezer, tiratelo fuori 10-15 minuti prima di mangiarlo.

gelato, cioccolato, dolci, speculoos

DOLCI

Gelato al burro d’arachidi

gelato, burro d'arachidi, frutta secca, merenda

gelato, burro d'arachidi, frutta secca, merenda

Il gelato, ricordo quando ero piccola e andavamo con mia nonna a prenderlo sotto casa sua a Pontremoli, gelato delle Tre Marie, prendevo sempre cioccolato e stracciatella, con le gocce di cioccolato belle spesse, non saprei descriverlo ma ricordo perfettamente il sapore della stracciatella.

Il gelato confezionato, in primis sua maestà il cornetto Algida che a me piace ancora moltissimo, con quella granella di nocciole e cioccolato che adori mordere e il cioccolato in fondo al cono; ma anche il Calippo, il Fior di Fragola, il Maxibon, adoravo anche quello con lo stecco, la panna e l’amarena ricoperto di noccioline.

Il gelato che all’asilo era un lusso, una conquista, capitava un giorno al mese, il giorno più atteso insieme a quello della pizza.

Il gelato che amo di più è al cioccolato (strano…) e i suoi cugini, dal bacio al gianduia, dalla nutella al tartufo e tutti quelli più “moderni” come l’extradark, al peperoncino, allo zenzero, ai cookies, alla cannella e altri.

Il gelato, non prendo mai fragola, limone, panna o fior di latte, cerco sempre il gusto particolare, insolito, son curiosa e voglio sperimentare sapori nuovi, amo quello al parmigiano, l’ho rifatto a casa più volte, ottimo alle pesche e amaretti, al riso soffiato, un po’ stucchevole tutto cannella, al basilico non male, allo zenzero, spesso non ha sapore, al fico d’india, divino al gelsomino.

Il gelato se è ottimo ma proprio di gran qualità, nocciole e pistacchio sono il meglio del meglio, quando distingui nettamente la nocciola e i pistacchi, ammetto, succede raramente che sian divini.

Oggi proviamo al burro di arachidi, un’idea nata un po’ per caso vedendo le arachidi al super mercato, se amate il burro d’arachidi finirete la vaschetta in un quarto d’ora!

gelato, burro d'arachidi, frutta secca, merenda

 

Ingredienti:

250 ml di latte fresco

250 ml di panna fresca

90 gr di burro d’arachidi

70 gr di zucchero

arachidi q.b.

 

gelato, frutta secca, arachidi, merenda, dolci

1 Mettete il latte in una casseruola, aggiungete lo zucchero e fate scaldare fino a che non si scioglie, togliete dal fuoco e lasciate intiepidire.

2 Unite il burro d’arachidi, mescolate fino a che non sarà ben amalgamato.

3 Unite la panna, amalgamate, versate nella gelatiera, dopo circa mezzora controllate che sia della giusta consistenza, se no fate andare per altri 15 minuti.

4 Mettete in freezer per un’ora prima di servirlo, decorate con arachidi.

gelato, burro d'arachidi, frutta secca, merenda

DOLCI

Gelato all’amaretto

gelato, amaretto, senza lattosio

gelato, amaretto, senza lattosio

Il gelato, ormai è arrivato il suo momento e anche prepotentemente visto che fino a lunedì si stava benone e ora è decisamente caldo; una non ricetta perchè davvero se avete la gelatiera non c’è niente da fare se non unire gli ingredienti e attivarla.

Avevo tanti amaretti da smaltire e ormai una torta o altro mi parevano un po’ invernali così ecco il gelato che io amo profondamente e ogni anno faccio ripetutamente tutta estate, versione light più o meno, niente uova, niente panna, zucchero di canna, devo dire che invento, mi butto e il più delle volte resto soddisfatta.

Prima di prepararlo ho guardato quattro o cinque ricette ed erano tutte diverse, una con tanta panna, una con troppe uova, una con la fiala di amaretto o mandorle, ecc….alla fine ho deciso di seguire il mio istinto e procedere a modo mio, provate, non esiste il gelato perfetto se non quello che vi piace.

Buon week end di sole, mare, monti, grigliate, piscine, parchi, viaggi, relax.

gelato, amaretto, senza lattosio

 

Ingredienti:

400 ml di latte (io di soia)

100 gr di zucchero di canna

150 gr di amaretti tritati finemente

1 Mescolate in una ciotola gli ingredienti, inseriteli nella gelatiera e seguite le istruzioni e i tempi previsti (io una mezzoretta).

gelato, amaretto, senza lattosio

Senza categoria

GELATO alle MANDORLE

Un’ottima crema di mandorle soggiornava da troppo tempo in dispensa così ho deciso di farci il gelato, parlandone in settimana con una collega mi ha suggerito una ricetta che però io ho del tutto stravolto in quanto la sua era veramente ma veramente calorica, uova, panna, zucchero come se piovesse.

La mia versione me la sono inventata, tanto male che fosse andata non sarebbe stato un gelato perfetto ma comunque buono e così è stato considerata la rapidità con cui è sparito!
A breve la stagione dei gelati si conclude, mi piacciono molto ma non ne ho mangiati tanti quest’anno, anzi, direi proprio pochi, non ricordo neppure quando l’ultimo, ho voluto però preservare ancora quel minimo di atmosfera estiva che c’è o che forse sento io essendo in vacanza.
Una libreria da smontare mi reclama, un esercito di libri sta per invadere divano, tavolo, sedie, pavimento, di conseguenza un esercito di polvere….
Buona domenica!





Ingredienti:


200 ml di panna fresca
200 ml di latte di mandorle
200 gr crema di mandorle
1 cucchiaio di zucchero di canna





1 Versate tutti gli ingredienti in una ciotola amalgamandoli, versateli nella gelatiera.

2 Tostate le mandorle per pochi minuti (max 2) in una padella antiaderente ben calda.
3 Mettete il gelato nelle coppette e guarnite con le mandorle.

Senza categoria

GELATO al PISTACCHIO (senza lattosio)


A dire il vero non pensavo di postare questa ricetta, le foto le ho fatte per fare delle prove con la macchina fotografica ( e si vede, con tanto di tovagliolo stropicciato), dopo aver assaggiato il gelato mi è sembrato un delitto non condividerlo con voi perchè era buonissimo.
Pistacchi freschi freschi arrivati da Bronte poche ore prima di essere utilizzati, una goduria, la pasta di pistacchio che solo a intingere il cucchiaino è spettacolare, certo qualcuno starà storcendo il naso per il latte e la panna di soia ma io quelli avevo e comunque secondo me tante persone non si accorgerebbero della differenza di fronte a due tazze identiche ma con latte e panna di soia e non.
Se avete la gelatiera realizzare il gelato è semplicissimo, ho diversi libri sul tema ma non vi nascondo che a volte provo mescolando insieme gli ingredienti senza fare altro e il gelato viene ottimo comunque, ovvio dipende dal gelato, quando preparo quello al parmigiano è importante farlo sciogliere nella panna/latte caldi per esempio.
Bronte uguale Sicilia, un ricordo bellissimo di un viaggio oltre dieci anni fa, a casa di un amico a Mistretta, un paesino arroccato fuori dal tempo, ospite da amici io e due uomini, ricordo come fosse ieri le signore anziane del paese vestite di nero, con il capo coperto, vedermi entrare in casa con loro, devo essere passata per una svergognata.
Mare meraviglioso, spiagge deserte con acqua splendida, una pace quasi assordante, chioschi di arancini, panelle, granite a due passi dal mare, sdraiati sotto il sole mangiando arancini che ricordi! fritti misti fenomenali a costi ridicoli, campi di limoni belli, di quel bello giallo vero, non da supermercato, il duomo di Cefalù, il porto di Milazzo, i mercati di Palermo.
E cosa diciamo delle colazioni con brioche con gelato, granite, cannoli, in aereo tutti con il vassoio colmo di cannoli per gli amici, parenti ecc…pure noi, tornati subito la stessa sera da amici in terrazza cannoli a gogo, le feste di paese ballando a caso con gli anziani rigorosamente in giacca e cravatta, guidare per strade sconnesse senza incontrare anima viva per chilometri, i campi con le pecore, una pecora che si è impuntata, ferma sui binari del treno fra Catania e Messina, l’altoparlante che annuncia “siamo fermi causa pecora sui binari”.
Non era voluto, dopo il post precedente inneggiante la Liguria oggi è toccato alla Sicilia.
Provate il gelato con il latte di soia o con quello che volete, vi garantisco che è ottimo!



Ingredienti:

200 ml di latte di soia
200 ml di panna di soia
90 gr di zucchero
un barattolo di crema di pistacchi da 125 gr 
pistacchi tritati grossolanamente



1 Mischiate insieme tutti gli ingredienti, metteteli nella gelatiera, dopo mezzora controllate la densità del gelato, se vi pare ancora troppo “liquido” fate andare ancora per 10 minuti. Mettete in freezer, tirare fuori 5/10 minuti prima di servire, spolverate le coppette con i pistacchi.

CONSIGLIA Burger di quinoa con mele e fiori di zucca