Browsing Category

DOLCI

DOLCI

Torta morbida cocco e more

torta, dolci, dolci al cucchiaio, cocco, more, frutta, colazione, merenda

Ok esteticamente è bruttarella e ho fortemente rischiato si rompesse in mille pezzi, del resto c’è anche scritto morbida ma proprio morbida, quasi cremosa direi.

Amanti del dolce questa è la torta per voi, per dolce ovviamente intendo zuccherato, il cocco per me rende tutto molto dolce e infatti mi piace a piccole dosi, mi ricorda tanto Cuba, dove divoravo biscotti al cocco divini preparati dalla signora che ci ospitava in casa sua con la sua famiglia.

Da allora per me cocco e Cuba sono due parole che viaggiano a braccetto, senza contare che in spiaggia sdraiati sotto le palme era pieno di noci di cocco che aprivano -non io che non saprei come fare- al momento o per mangiarlo o ci facevano un buchetto per inserire una cannuccia e godersi il succo.

La bellezza del cocco è la sua versatilità, il latte con cui fare dolci e ottimo con pollo, pesce, riso, da mangiare a morsi, grattugiato come scaglie, decorazione, in polvere, classico la farina di cocco ideale nei dolci, muffin, cake ecc….

Scappo, il week end chiama, divertitevi!

 

torta, dolci, dolci al cucchiaio, cocco, frutta, more, colazione, merenda

 

Ingredienti:

400 gr di more ( o mirtilli, lamponi)

100 ml di panna

100 gr di ricotta

80 gr di zucchero (anche meno se preferite)

2 uova

100 gr di cocco grattugiato

zucchero a velo

 

torta, dolci, dolci al cucchiaio, more, frutta, cocco, merenda, colazione

 

1 In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero fino a che non otterrete un composto gonfio e spumoso.

2 Unite poco alla volta la panna e la ricotta, mescolate.

3 Lavate le more e asciugatele, unitele insieme al cocco al composto, amalgamate.

4 Accendete il forno a 175 gradi, ungete una teglia con il burro o ricoprite con carta forno, versate il composto e fate cuocere 35 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare, riponete in frigo per qualche ora, servite spolverando di zucchero a velo.

 

DOLCI

Gelato al cioccolato bianco e macadamia

dolci, dolci al cucchiaio, macadamia, frutta secca, cioccolato bianco, gelato

Finalmente un gelato! Ho atteso parecchio tempo prima di tirar fuori la gelatiera, un po’ per questioni di spazio, un po’ per questioni di assenza, nel senso che non sono stata a casa diversi giorni.

E’ tornato caldo e il gelato è un toccasana, un vero sollievo, onestamente non ero pronta a questa ondata di calore un po’ improvvisa, ci sta siamo in piena estate ma arranco, mi sento stordita.

Tornando al gelato, ho optato per il cioccolato bianco perchè ne avevo in frigorifero da terminare, avevo anche la macadamia aperte, un gusto per me eccellente, direi quasi divino, potete apportare varie varianti aggiungendo altra frutta secca o frutta fresca, per esempio le amarene che io adoro, parlo di quelle sciroppate.

Vi auguro un buon week end di sole, mare, scampagnate, relax, fra i monti, in vacanza, con amici o chiusi in casa con l’aria condizionata!

 

 

Ingredienti:

175 gr di cioccolato bianco

4 tuorli

150 gr di zucchero

750 ml di panna

250 ml di latte

100 gr di noci macadamia

 

dolci, dolci al cucchiaio, cioccolato bianco, frutta secca, macadamia, gelato

1 Tritate finemente il cioccolato e scioglietelo a bagno maria.

2 In una ciotola sbattete i tuorli con lo zucchero, se usate uno sbattitore  è meglio, smettete quando il composto sarà chiaro e spumoso.

3 In una casseruola portate a bollore la panna e il latte, versatelo a filo sul composto di uova e zucchero mescolando.

4 Unite il cioccolato, amalgamate.

5 Spezzettate finemente trequarti delle noci, tenetene da parte alcune per la decorazione.

6 Versate il composto tiepido nella gelatiera e seguite le istruzioni.

 

dolci, dolci al cucchiaio, cioccolato bianco, frutta secca, macadamia gelato

DOLCI

Pancake ai pistacchi

pancake, pistacchi, frutta secca, colazione, merenda, dolci, dal mondo, senza lattosio

pancake, dal mondo, frutta secca, pistacchi, colazione, merenda, senza lattosio

 

Come i più attenti avranno notato, sto apportando alcune modifiche al blog, piccoli cambiamenti per svecchiare un po’, del resto qualsiasi casa dopo qualche anno necessita di un tocco di pittura alle pareti, qualche cambio mobile, qualcosa si mette da parte per dare spazio alle novità.

Spero di non metterci molto a ultimare il trasloco, per ora pazientate con me.

Una ricetta per la colazione o merenda di una semplicità unica, diciamo pure una ricetta per terminare le uova, la farina che con il caldo patisce un po’, il burro fresco di malga da finire, un fondo di farina di pistacchi e del latte aperto!

Giovedì parto per qualche giorno e non voglio lasciare in frigorifero confezioni, bottiglie aperte, rimasugli, e comunque amo i pancake per la loro semplicità, versatilità, buoni sempre, non troppo dolci, da farcire o mangiare da soli, con marmellata o frutta, con sciroppo d’acero o crema al cioccolato e tanto altro.

Con i pistacchi non li avevo mai fatti, qua ne trovate diverse versioni, con nocciole, al cacao, alle mele e cannella, speziati, con la frutta ma pistacchi mai, buona giornata!

 

pancake, pistacchi, frutta secca, colazione, merenda, dal mondo

Ingredienti:

150 gr di farina 00 bio

50 gr di farina di pistacchi

1 uovo

200 ml di latte (io senza lattosio)

150 gr di zucchero di canna

1 cucchiaino di lievito

burro per la padella

 

pancake, pistacchi, frutta secca, colazione, merenda, dolci, dal mondo, senza lattosio

 

1 Mettete in una ciotola le farine, lo zucchero e il lievito, mescolate.

2 Unite l’uovo e il latte, mescolate con una frusta.

3 Ungete con il burro una padella antiaderente, fatela scaldare bene poi versate poco più della metà di un mestolo di composto, lasciate cuocere due tre minuti fino a che non vedete comparire delle bolle in superficie, girate il pancake con una spatola, fate cuocere per un minuto.

4 Proseguite fino al termine della pastella.

 

 

pancake, pistacchi, frutta secca, colazione, merenda, dolci, senza lattosio, dal mondo

DOLCI

Cheesecake al cioccolato e caffè

caffè, bevande, cioccolato, dolci, dolci al cucchiaio, america, dal mondo

 

Recentemente sono stata  a Ferrara per un blog tour, abbiamo conosciuto una macelleria, una torrefazione e una cioccolateria. Tre realtà artigianali ricche di storia, cultura, tradizione, anneddoti interessanti e particolari.

L’aspetto che mi ha maggiormente colpito è la passione e soprattutto la grande etica, coerenza, voglia di lavorare bene, nel pieno rispetto dei prodotti, dell’ambiente, con il desiderio di fare bene più che fare “tanto”.

Si respira, si percepisce, si intuisce subito quando la passione è il motore di un lavoro, quando si ama ciò che si fa e lo si fa cercando qualità, studiando, prendendo decisioni magari controcorrente, magari meno redditizie ma che ti fanno sentire orgoglioso del proprio lavoro.

Questo è quanto percepito ascoltando Alberto della Torrefazione Penazzi, un grande oratore, appassionato, affabile, un padrone di casa accogliente, una storia ricca di intrecci, coincidenze, apparenti casualità, la sua casa è spettacolare, un luogo ricche di oggetti particolari, foto, vecchie targhe, mobili vintage, sacchi di caffè, davvero bella.

Lui un artigiano del caffè, ha realizzato un sogno nel 2004 aprendo la sua torrefazione, una passione nel parlare del caffè in termini di amore, passione, ricordi, profumi, sensazioni, una scelta precisa quella di coccolare i clienti con un prodotto trattato con cura, attenzione, rispetto per i clienti.

La macelleria Rizzieri dove abbiamo mangiato, la tartare migliore della mia vita, un pollo che sa di pollo, nulla a che vedere con quello del supermercato, un sapore che non è neppure paragonabile; una grande cura e attenzione a tutti i passaggi, a cominciare dalle stalle dove gli animali vengono gestiti con cura e rispetto.

Insaccati, carne e preparati prodotti in modo naturale senza OGM, ormoni, farmaci, niente glutine e conservanti, una scelta precisa, animali  e carni allevati e macellate in Italia da aziende agricole scelte con cura, gli animali si nutrono di cereali, foraggio, niente schifezze, sostanze chimiche, non è da tutti in un mondo dove la grande distribuzione la fa da padrone, dove rispetto alla carne trionfano gli allevamenti intensivi.

La cioccolateria Ruket, intanto il nome che mi è subito piaciuto moltissimo, il rocchetto, il ruket in dialetto, perchè le confezioni all’inizio venivano cucite a mano, appunto con il rocchetto.

La cosa che più mi colpisce è che le fave di cacao vengono selezionate una a una, enormi sacchi spulciati passo dopo passo con attenzione e cura, una grande attenzione alle materie prime e tanta tanta attenzione a ogni singolo passaggio, un piccolo laboratorio che subito entrando ti conquista per l’aroma inconfondibile del cioccolato, di cui io notoriamente sono grande appassionata.

Una giornata ricca, bella, amo molto queste storie belle, vere, che profumano di genuinità, di passione, di accoglienza e voglia di raccontarsi, di far toccare con mano, amo la passione che questi prodotti ottimi esprimono.

E soprattutto amo la sostanza, il prodotto bello buono che si assaggia, si gusta con curiosità, soddisfazione, piacere, prodotti unici perchè altri uguali non ne trovi.

 

cheesecake, dolci, dolci al cucchiaio, caffè, bevande, america, dal mondo

 

Ingredienti:

150 gr di biscotti al cioccolato (tipo frollini, ai cereali ecc…)

60 gr di burro

500 gr di ricotta (la mia di malga freschissima)

200 gr di formaggio cremoso

3 uova

180 gr di zucchero

120 gr di cioccolato

1 tazzina di caffè

 

cioccolato, caffè, bevande, dolci, dolci al cucchiaio, cheesecake, america, dal mondo

 

1 Sciogliete il burro in un pentolino o nel microonde

2 Tritate i biscotti riducendoli in briciole, unitevi il burro (non bollente), amalgamate.

3 Imburrate una tortiera con cerniera, disponete la base di biscotti livellando la superficie con un cucchiaio, riponete in frigorifero.

4 Accendete il forno a 190 gradi, nel mixer o in una ciotola lavorate la ricotta, le uova, il formaggio e lo zucchero.

5 Aggiungete il cioccolato precedentemente fuso e il caffè, mescolate.

6 Riprendete la base dal frigorifero e versatevi il composto, infornate per circa 45 minuti, la parte al centro è normale che rimanga un po’ “molle”, non deve scurirsi troppo.

NOTE queste quantità sono per una tortiera di diametro 22-24, io ne ho usate due piccole.

 

 

Il cioccolato utilizzato è della cioccolateria Ruket e il caffè della Torrefazione Caffè Penazzi.

La macelleria si chiama Rizzieri, le trovate tutte anche sui social network!

 

cheesecake, cioccolato, caffè, bevande, dolci, dolci al cucchiaio

DOLCI/ Lievitati

Focaccia alle pesche e rosmarino

focaccia, lievitati, pesche, frutta, rosmarino, erbe

focaccia, lievitati, pesche, frutta, erbe, rosmarino

Innamorarsi di una ricetta? Si, si può! Innamorata non mi capita spesso, magari entusiasta, curiosa, soddisfatta, felicemente colpita, ampiamente ripagata, questo si ma innamorata capita poche volte, si contano sulle dita di una mano.

Di questa focaccia me ne sono innamorata subito appena l’ho vista sul libro Fragole a merenda di Sabrine D’Aubergine, immediatamente ho deciso di replicarla apportando alcune modifiche, ho avuto la conferma che il mio innamoramento era reale, concreto, giustificato.

Croccante e morbida, dolce e salata, soffice e umida, per me questo genere di dolci da colazione, merenda, da sempre sono fantastici, non troppo dolci, non troppo elaborati, farciti, glassati, decorati, guarniti, certo mi piacciono anche quelli ma per me  i dolci “secchi” son meglio dei cremosi.

Provate con le pesche ma anche con fragole, albicocche, ciliegie, frutti di bosco, con o senza miele, con diverse farine, frutta secca, magari con lo yogurt, con gocce di cioccolato, con altre erbe aromatiche, insomma divertitevi perchè le varianti possono essere tante, sempre diverse.

Buona settimana!

focaccia, pesche, rosmarino, erbe, lievitati, frutta

Ingredienti:

500 gr di farina 00 bio

1 pizzico di sale

12 gr di lievito di birra fresco

350 ml di acqua

25 gr di burro

4 cucchiai di miele

4 pesche mature

50 gr di burro

zucchero

rosmarino

focaccia, lievitati, pesche, frutta, erbe, rosmarino

1 In una ciotola ampia raccogliere la farina, il lievito sbriciolato, il pizzico di sale.

2 Scaldate l’acqua con il burro e il miele fino a che non saranno sciolti poi lasciate intiepidire.

3 Cominciate a impastare unendo poco alla volta l’acqua, proseguite fino a che avrete ottenuto una pasta compatta e omogenea (non è detto che vi serva tutta l’acqua).

4 Trasferite su un piano di lavoro e lavorate per una decina di minuti, dopo rimettete nella ciotola coprite e lasciate lievitare due tre ore, deve almeno raddoppiare il volume.

5 Ungete una teglia da forno e stendetevi la pasta uniformemente, lasciate lievitare ancora una mezzora, nel mentre lavate e tagliate le pesche a fettine.

6 Accendete il forno a 220 gradi, distribuite in file le pesche, aggiungete qua e là i rametti di rosmarino e fiocchi di burro, infornate per circa 25-30 minuti, deve risultare ben dorata, sfornate.

focaccia, lievitati, pesche, frutta, rosmarino, erbe

 

DOLCI

Pasticcini con crema al cioccolato bianco e cocco

piccola pasticceria, dolci, cioccolato bianco, frutta, ciliegie, crema ganache

piccola pasticceria, dolci, cioccolato bianco, crema ganache, cocco, ciliegie, frutta

Dolcezza ne abbiamo? Si tanta, tantissima, mettete insieme il latte di cocco e il cioccolato bianco e otterrete una crema ganache dolcissima, in tutti i sensi.

Comincia il caldo, cioè è già iniziato ampiamente a Milano, tempo di terminare le provviste che subiscono le temperature come il cioccolato, prima che si sciolga ho pensato di unirlo al lette di cocco che mi hanno regalato per dare vita a questa crema da ingerire a piccole dosi a meno che la dolcezza non sia vostra stretta alleata.

Un dolcetto per cominciare questo nuovo mese e per il week end lungo, io resterò a Milano a fare un po’ di cosette e poi pare pioverà, godetevi il sole, i primi bagni, i pic nic, le grigliate, le gite fuori porta culturali e non.

Buon week end!

ciliegie, frutta, latte di cocco, cioccolato bianco, dolci, piccola pasticceria, crema ganache

Ingredienti:

per la frolla

220 gr di farina

80 gr di zucchero

125 gr di burro

1 uovo 1 1 tuorlo

per la crema

300 gr di cioccolato bianco

120 gr di latte di cosso

ciliegie ( o altra frutta, granella, frutta secca ecc…)

 

piccola pasticceria, dolci, cioccolato bianco, frutta, ciliegie, crema ganache

1 Preparate la frolla lavorando rapidamente insieme tutti gli ingredienti, quando otterrete una pasta liscia e omogenea riponete per una mezzora in frigo.

2 Preparate la crema facendo sciogliere il cioccolato a bagnomaria, nel mentre scaldate il latte di cocco, non deve bollire, unitelo al cioccolato mescolate e lasciate intiepidire fuori dal fuoco, una volta tiepida/fredda riponete in frigorifero, dopo una mezzora mescolate e lasciate in frigo.

3 Accendete il forno a 200 gradi, imburrate gli stampini (io ho sciolto un pezzetto di burro e usato un pennello), distribuite la frolla direttamente con le mani, controllate bene i bordi.

4 Coprite ogni stampino con un foglietto di carta forno e aggiungete una manciata di fagioli secchi, infornate per circa 15 minuti, togliete i fagioli e proseguite la cottura per altri 5 minuti, sfornate e lasciate intiepidire.

5 Sfornate le frolle delicatamente, riempite una sach a poche con la crema ormai addensata, non deve essere troppo “dura”, riempite le frolle, decorate con le ciliegie.

NOTE: per la crema basta un’oretta di frigorifero quindi regolatevi per la preparazione delle frolle, piuttosto fatele prima per non lasciare la crema troppo in frigorifero.

crema ganache, dolci, cioccolato bianco, cocco, frutta, ciliegie

DOLCI

Torta di riso, amarene e noci pecan

 

Maggio, finito e volato nel bene e nel male!

La bellezza del castello di Felino, della campagna parmense, di ottimi prodotti, a cominciare da salame e parmigiano, ottima compagnia  e un pranzo da principesse.

Tutto Food, tanti nomi importanti dell’enogastronomia italiana e internazionale, piccoli produttori, grandi assaggi, scoperte, chiacchiere piacevolissime a scoprire le bellezze culinarie del nostro Paese.

Due tardi pomeriggio in albergo, io come ospite in attesa di riuscire, una chiacchierata bella e rara, un altro momento di vicinanza unica in un momento importante per un’amica.

L’emozione di un incontro importante, atteso da mesi, desiderato, di cui abbiamo tanto parlato e poi vedersi per tre giorni condividendo chiacchiere, pranzi, idee, istanti, confidenze.

Due volte il festival dello street food, con un’amica storica e una più recente, la bellezza di godersi un panino all’aperto, anche se a Milano.

I sapori di Ferrara, una macelleria eccellente, una torrefazione e una cioccolateria, quando il lavoro è in primis passione, etica, credere ciecamente in un metodo di lavoro serio e sano!

Il primo livello del corso per sommelier superato e una giornata in vigna sotto il diluvio universale per festeggiare la fine del corso.

Un pomeriggio con un’amica romana in trasferta a Milano, chiacchiere, assaggi, incontri, racconti splendidi.

Un sabato pomeriggio a fare bigne’ con i bambini della clinica De Marchi, cantare, ballare, dipingersi farfalle e altro sul volto.

Un pomeriggio al parco a praticare Nordic walking per parlare di prevenzione, importante di praticare attività fisica e coinvolgere sulla Sclerosi Multipla.

Un pomeriggio di chiacchiere e cucina per realizzare un libro di ricette nel luogo dove ho lavorato sei anni!

Un pranzo per So Lunch, chiacchiere, spaghetti, peperoncino e un bel progetto!

E stasera si chiude con una cena con amici storici a base di prodotti umbri e marchigiani acquistati dai produttori che hanno subito danni con il terremoto.

Un mese che pare un anno!

 

 

Ingredienti

1 litro di latte fresco

200 gr di riso Ferraris

130 gr di zucchero

2 uova

2 cucchiai di Amarene Fabbri

100 gr di noci pecan

zucchero a velo

 

 

1 Mettete il latte e lo zucchero in una casseruola a sponde alta, dopo circa una decina di minuti quando il latte è caldo aggiungete il riso, ci metterà circa una mezzora a cuocere e assorbire interamente il latte ma state attenti, girate spesso con un cucchiaio di legno, controllate che non attacchi, deve rimanere cremoso, una volta pronto trasferite in una ciotola e lasciate intiepidire.

2 Unite le uova, mescolate, unite le amarene e le noci, amalgamate.

3 Accendete il forno a 200 gradi, versate il composto in uno stampo, io al silicone quindi niente butto, valutate in base allo stampo che scegliete, cuocete per circa 30-35 minuti, sfornate, lasciate raffreddare del tutto e decorate con zucchero a velo.

 

Grazie a Riso Ferraris per il gentile e apprezzato omaggio!

 

 

DOLCI

Plumcake fragole cioccolato e cocco

plumcake, dolci, cioccolato, colazione, merenda, cocco, fragole, frutta

Non mi stancherò mai di declinare il cioccolato in tutte le sue infinite varianti, oggi non particolarmente originale a dire il vero ma intendevo rispetto agli abbinamenti. Ebbene si, credo che questa sia la prima ricetta nel blog, con oltre 400 post, dove utilizzo il cocco e lo abbino al cioccolato.

Per me la parola cocco catapulta immediatamente a cuba e in Brasile. In quei paesi se ne mangia tanto, abitualmente, si usa molto mangiarlo dal frutto, bevendone il succo, specie in spiaggia per rinfrescarsi (un po’ come il nostro “cocco, cocco bello”), il latte si usa per cucinare la carne, il pesce, il riso e poi si fabbricano quantità industriali di biscotti, torte al cocco, molto dolci.

A Cuba ricordo benissimo la proprietaria della casa in cui alloggiavamo preparava camion di biscotti, divini! A me i dolci troppo dolci non piacciono, li trovo stucchevoli, due morsi e sono a posto ma quei biscotti erano speciali, unici, ricordo incursioni perenni in cucina per trafugarne un paio, è capitato anche di arrivare di fronte al piatto e trovarlo vuoto!

Bellissimi ricordi quelli del viaggio Cuba, fu l’inizio di un grande amore per i viaggi, mi si aprì un mondo, ero giovane, avevo 21 anni, avevo visto già un po’ di Europa con la famiglia ma fu lì che decisi che avrei viaggiato appena fosse stato possibile e ho mantenuto la parola!

plumcake, dolci, cioccolato, colazione, merenda, cocco, fragole, frutta

Ingredienti:

200 gr di farina (io un mix per finirle, crusca, riso, farro)

90 gr di zucchero

1 bustina di lievito

2 cucchiai di olio

150 ml di latte

100 gr di cioccolato gianduia

130 gr di fragole

70 gr di cocco

2 uova

plumcake, cioccolato, fragole, frutta, cocco, merenda, dolci, colazione

1 Mettete in una ciotola la farina, il lievito, il cocco e lo zucchero.

2 In un’altra sbattete le uova con l’olio e il latte.

3 Tritate grossolanamente il cioccolato, vanno bene anche pepite, gocce.

4 Lavate, asciugate e pulite le fragole, tagliatele a pezzetti.

5 Accendete il forno a 180 gradi, versate il composto liquido nella farina, mescolate poi unite le fragole e il cioccolato, amalgamate.

6 Versate il composto in uno stampo da plumcake (se necessario imburrate, il mio era di carta), infornate per 50 minuti. Sfornate e lasciate intiepidire.

plumcake, cioccolato, dolci, colazione, merenda, cocco,fragole, frutta

DOLCI

Crepes con crema al pistacchio

crepes, uova, colazione, merenda, dolci, frutta secca, pistacchi, crema

crepes, uova, merenda, dolci, frutta secca, pistacchi, crema, colazione

 

Giornate molto intense, ricche di tante cose, sto lavorando presso una fiera, fuori casa tutto il giorno, tante amiche non di Milano, tante risate, parole, serate, ho una casa che pare abbandonata, il frigorifero ha l’eco quando lo apri, tremila altre cose a cui stare dietro nonostante tutto.

Vi lascio una ricetta semplicissima ma divina se come me amate la crema al pistacchio, la vera crema al pistacchio made in Sicilia, arriva infatti da Catania, gentile pensiero di un’amica blogger, eccezionale, da prendere un cucchiaino e finirla.

Scappo che la giornata è lunga e intensa!

 

crepes, uova, colazione, merenda, pistacchi, frutta secca, crema, uova

 

Ingredienti:

4 uova

250 gr di farina

60 gr di burro + una noce per la padella

500 ml di latte

crema di pistacchi

zucchero a velo

 

crepes, uova, colazione, merenda, dolci, frutta secca, pistacchi, crema

 

1 Sbattete le uova in una ciotola.

2 Fondete il burro e lasciatelo intiepidire.

3 Aggiungete alle uova la farina poco alla volta alternandola con il latte aggiunto a filo.

4 Unite il burro e mescolate.

5 Ungete una padella antiaderente di burro, lasciatela scaldare bene e versate poco più di metà mestolo di pastella, lasciate cuocere fino a che non compaiono delle bollicine di superficie e i bordi si staccano bene, verificate con una spatola, giratela dall’altra parte e fate cuocere ancora un minuto, proseguite fino al termine della pastella.

6 Farcite le crepes e servite spolverando di zucchero a velo.

 

crepes, uova, colazione, merenda, pistacchi, dolci, frutta secca

 

DOLCI

Torta di fragole e cioccolato

torta, dolci, cioccolato, colazione, merenda, fragole, frutta

torta, dolci, cioccolato, colazione, merenda, fragole, frutta

Era un po’ che mancava il cioccolato, non che io non ne abbia mangiato nel frattempo…..rimedio con una torta super cioccolatosa, da sciogliersi in bocca, super veloce da fare e anche da finire!

Le fragole sono state inglobate dalla torta che si gonfia si gonfia, la tiri fuori dal forno si sgonfia e si abbassa, ha una consistenza tipo mousse, tipo fondant, insomma chi li conosce ha capito, gli altri sperimentino che tanto non esiste che possa non piacervi.

Venerdì, attualmente sole, durerà? questa settimana è stato così quasi tutti i giorni, partenza con il sole poi alle 17 diluvio, oppure brutto, sole, diluvio, vedremo, il week end sarà molto intenso e ricco di cose da fare, sono giornate un po’ strane, ricche di attività ma anche di momenti di calma, l’umore che viaggia fra alti e bassi, notti di grandi dormite e notti in cui già addormentarsi è dura.

Sarà la primavera? Non so ma a volte è una fatica affrontare le giornate, cercare sempre energie, ascoltare mille persone, gestire i mille cambiamenti altrui, essere disponibile e gentile quando vorresti troncare la conversazione.

Buon week end!

torta, dolci, colazione, merenda, cioccolato, fragole, frutta

Ingredienti:

200 gr di cioccolato fondente

130 gr di burro

3 uova

100 gr di zucchero

fragole

dolci, frutta, fragole, colazione, cioccolato, merenda, torta

1 Sciogliete il burro e il cioccolato a bagnomaria, lasciate intiepidire.

2 In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto chiaro e spumoso.

3 Lavate, asciugate e tagliate a metà una decina di fragole.

4 Unite il composto di uova a quello di cioccolato, amalgamate mescolando delicatamente dal basso verso l’alto.

5 Accendete il forno a 180 gradi, mentre si scalda versate trequarti di composto in ogni stampo, adagiate delicatamente 45 fragole per ogni stampo, infornate per 25-30 minuti, sfornate e lasciate raffreddare. Decorate con fragole e zucchero a velo (facoltativo).

torta, dolci, colazione, merenda, cioccolato, fragole, frutta

CONSIGLIA Burger di quinoa con mele e fiori di zucca