All Posts By:

Elisabetta Lecchini

Pesce

Baccalà con patate e olive

baccalà con patate e olive

Adoro il baccalà, a parte che ti rimane nei denti insistentemente, è un gran pesce, molto versatile, fantastico fritto, ottimo come burger, ideale con polenta o in generale lunghe cotture in cui va quasi a “sbriciolarsi”, se avete mangiato il baccalà mantecato con la polenta avete capito cosa intendo.

Per me il dilemma, si fa per dire, carne e pesce è sempre attuale, tendenzialmente propendo per il pesce però poi mi vengono in mente certi arrosti, un bel hamburger, il pollo che io adoro fatto in tutti i modi e allora l’ago della bilancia torna al centro.

Dopo penso a un fritto di paranza, a delle cozze gratinate, a un bel branzino al sale, una pasta con le sarde e i dubbi ritornano, eh si sono problemi, nel dubbio mangio tutto!

Venerdì, che fate di bello nel week end? Io ancora non lo so, non ho programmato niente di particolare, sicuro devo un po’ lavorare ma vediamo, il tempo sarà bello, fa già anche troppo caldo per i miei gusti, buon week end!

 

baccalà con patate e olive

 

Ingredienti:

650 di baccalà bagnato

4 patate medie

2 cucchiai di olive taggiasche

4-5 pomodorini pachino

3 cucchiai olio evo

1 spicchio di aglio

sale pepe

prezzemolo e peperoncino a piacere

 

baccalà con olive e patate

 

1 Per fare in modo che il baccalà risulti meno salato lasciatelo in ammollo 4-5 ore cambiando l’acqua ogni tanto, poi scolatelo, asciugatelo e tagliatelo a tocchetti eliminando la pelle.

2 In una ampia pirofila mettete l’olio, il prezzemolo, il peperoncino, l’aglio, le patate precedentemente sbucciate e tagliate a tocchetti.

3 Accendete il forno a 200 gradi, fate scaldare poi mettete a cuocere le patate per venti minuti.

4 Trascorsi i venti minuti aggiungete il baccalà, i pomodori tagliati a pezzetti e le olive, fate cuocere 25 minuti, pesce e patate dovranno risultare dorati, servite caldi.

DOLCI

Torta di pane frutta amaretti e cioccolato

torta di pane con frutta amaretti e cioccolato

Quelle belle torte svuota frigo o finisci avanzi, quelle torte tanto semplici che le rifaresti ogni giorno perchè sono anche buonissime, caserecce, rustiche, magari esteticamente non splendide ma il sapore è proprio quello di casa, di famigliare.

Peraltro una di quelle torte inventate al momento che potete inventarvi anche voi, con altra frutta, con frutta secca, con del cocco, con farina di mandorle, nocciole o pistacchi al posto degli amaretti, con altro cioccolato, miele, yogurt, davvero potete sbizzarrirvi.

Oggi giornata impegnativa, devo realizzare due ricette con foto passo passo, non sono a casa mia quindi mi muovo con meno rapidità e organizzazione, altri due tre lavori da fare e poi aperitivo con un’amica con cui sto facendo il corso da sommelier, direi nell’insieme non male.

Vi auguro buona giornata!

 

torta con amaretti frutta pane e ciocolato

 

Ingredienti:

250 gr di pane rafferno

450 ml di latte

150 gr di cioccolato gianduia

100 gr di amaretti

1 mela

1 pera

80 gr di zucchero di canna

2 uova

 

torta al cioccolato amaretti frutta e pena

 

1 Mettete il pane ad ammollare nel latte per almeno mezzora, strizzatelo.

2 Nella stessa ciotola unite gli amaretti tritati finemente (come fossero farina), cento gr di cioccolato tagliato a pezzetti grossolanamente, la pera e la mela sbucciate e tagliate a pezzetti, le uova e lo zucchero, amalgamate fino a ottenere un composto omogeneo.

3 Accendete il forno a 180 gradi, mentre si scalda imburrate uno stampo a cerniera, io diametro  22, disponete il composto livellando la superficie, casualmente disponete sulla superficie il restante cioccolato, infornate per circa 35 minuti, sfornate e lasciate raffreddare.

DOLCI

Torta ai cookies e fragole

torta cookies alle fragole

Un dolce di una facilità estrema ma davvero a prova di imbranato, di solito si farcisce con la Nutella per renderla goduriosa al 100% io ho optato per le fragole.

Non avevo idea ma si viene a formare una cremina deliziosa dentro che sembra quasi una specie di gelatina, trovo che si sposi benissimo con l’effetto cookies un po’ soffice ma anche croccantini specie sui bordi.

Anche oggi giornata grigia, ieri sera tanta tanta pioggia, ormai tutti i giorni, dal colore del cielo in questo momento penso che dopo pioverà ancora, io tornerei a dormire subito pur avendo dormito questa notte.

Va be’ vi saluto e non proseguo in quello che sta diventando un ritratto annoiato di una casalinga disperata! Buon week end!

 

torta ai biscotti cookies alle fragole

 

Ingredienti:

230 gr di farina

150 gr di zucchero di canna

1 uovo 130 gr di burro a temperatura ambiente

150 gr di gocce di cioccolato

1 cucchiaino di lievito

6-7 fragole

1 In una ciotola impasta tutti gli ingredienti a parte le fragole, otterrete rapidamente una composto omogeneo e compatto.

2 Lavate le fragole, asciugatele e tagliate e fettine sottili.

3 Accendete il forno a 180 gradi, imburrate una tortiera (io diametro 22), stendete metà del composto cookies in modo grossolano coprendo l’intera superficie.

4 Distribuite sulla superficie le fettine di fragole, coprire con la restante pasta chiudendo bene i bordi, non importa se la superficie non è liscia, è una torta che si presenta rustica, casereccia, infornate per 25-30 minuti, lasciate raffreddare poi sfornate e servite, si conserva fuori dal frigorifero.

contorni/ verdure

Strudel con asparagi bacon e scamorza

strudel con asparagi bacon e scamorza

Buongiorno, oggi a Milano giornata di quelle che non si capisce, uscirà il sole? pioverà? si riempirà di nuvole che già ci sono e anche un po’ di arietta, vedremo tanto comunque sono già uscita e non metto più piede fuori di casa per cui che sia quel che sia.

Gli asparagi, un altro di quei cibi con cui ho un rapporto strano, a volte mi piacciono, a volte no, da soli conditi con filo d’olio non fanno proprio per me, passati tipo minestra neanche e mi ricordano quando ero scout e si mangiavano le zuppe Knorr liofilizzate, brividi.

Mi piacciono con le uova, nella pasta se tagliati fini, così come nei muffin, in uno sformato o come in questo strudel dove sono avvolti nel bacon, qualcuno dirà come potrebbero non piacerti con la pancetta? Vero.

Comunque sia ricetta super veloce, diciamo pure svuota frigo, gli asparagi li ho presi ad hoc ma il resto era già cominciato e da finire, solo qualche fetta di bacon, un pezzettino di scamorza, anche la sfoglia era aperta, personalizzate come preferite.

strudel con scamorza bacon e asparagi

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia

mezzo mazzo di asparagi verdi

6-7 fette di bacon

50 gr di scamorza affumicata

semi di sesamo

strudel con bacon scamorza asparagi

1 Srotolate un po’ prima la sfoglia nel mentre lessate gli asparagi, io li ho cotti un quarto d’ora, togliendo la parte sotto più dura da quando l’acqua bolliva.

2 Una volta intiepiditi avvolgeteli nella pancetta, non c’era pancetta per tutti ma nell’insieme non cambia nulla.

3 Tagliate la scamorza a dadini.

4 Accendete il forno a 180 gradi, distribuite gli asparagi pancettati sulla sfoglia insieme alla scamorza, lasciate spazio sui bordi per chiudere, avvolgete la pasta su stessa dandole la forma dello strudel, chiudete bene i bordi premendo con le dita, spolverate la superficie con i semi di sesamo, infornate per trenta minuti, sfornate e servite subito o quando preferite.

Antipasti/ contorni

Mozzarella in carrozza

mozzarella farcita in carrozza

Piatto ricco mi ci ficco, e che piatto, del resto il fritto piace sempre e questo è veramente strepitoso, sfizioso, un classicone che non può non piacere, io con le acciughe dentro!

Idea nata all’ultimo minuto, avevo della mozzarella per pizza da finire, poca per un’altra pizza, giusto qualche fetta, le acciughe non mancano mai, del pancarrè preso per sbaglio, non mi entusiasma, è stato un attimo per pensare di preparare questa prelibatezza.

Peraltro ci vuole davvero un attimo, dieci minuti ed sono pronti, costa poco, cuoce tre minuti, tenetelo a mente se non avete voglia di pasti elaborati, se avete gente, se volete un fritto rapido rapido senza pastelle, lievito o altro.

Siamo a venerdì, a me aspetta un week end di gran lavoro per cui scappo, ci aggiorniamo settimana prossima sperando di arrivarci viva.

 

mozzarella fritta in carrozza

Ingredienti:

6 fette di pancarrè

2 uova

50 gr di farina

50 gr di pangrattato

olio per friggere

6 fette di mozzarella

6 filetti di acciuga

 

mozzarella in carrozza

 

1 Togliete la crosta al pancarrè, distribuite su tre fette la mozzarella e i filetti di acciuga, due per fetta.

2 Coprite con le altre tre fette, premete leggermente per far aderire bene.

3 Prendete tre piatti, in uno mettete la farina, in uno le uova sbattute e salate, nell’altro il pangrattato.

4 Mettete a scaldare abbondante olio, passate il pane prima nella farina poi nell’uovo scrollando l’uovo in eccesso, infine nel pangrattato, immergete nell’olio, friggete due minuti per lato, scolate su un foglio di carta assorbente, servite subito.

DOLCI

Torta alle mandorle carote e grano saraceno

tortaalle mandorle con carote e grano saraceno

Giornata di pioggia uguale torta, forse perchè quando piove la voglia di uscire è poca e si sta bene a casa, con i piedi asciutti, una tazza di te, un maglione, perchè sarà anche aprile ma l’aria ancora è fredda.

Un dolce che mi piace particolarmente perchè semplice, con un sapore definito, deciso ma delicato allo stesso tempo, con la farina di grano saraceno che adoro, le carote e le mandorle che insieme si sposano perfettamente.

Decoratela come volete, potete servirla così o con panna, aprirla e farcirla con marmellata e panna, con crema, con cioccolato, oppure con sola frutta, potete ricoprirla con una granella di mandorle, pasta di zucchero e carotine, veramente sono tante le varianti che potete scegliere.

Aprile dolce dormire, ecco esatto, tornerei a letto subito e invece è una settimana molto molto piena e devo fare seimila cose, sveglia presto, giornate piene, a letto presto distrutta.

Vi auguro una buona giornata.

 

torta al grano saraceno con mandorle e carote

 

Ingredienti:

200 gr di carote

120 gr di farina 00

80 gr di farina di grano saraceno

50 gr di amido di mais

100 gr di mandorle

200 gr di zucchero

3 uova

125 gr di burro + per imburrare

un pizzico di sale

200 ml panna fresca

50 gr di zucchero

lamelle di mandorle

 

torta con carote mandorle al grano saraceno

 

1 Sciogliete il burro delicatamente.

2 Tritate finemente le mandorle, tipo farina.

3 Sbattete le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso, unite il burro e il pizzico di sale, mescolate.

4 Accendete il forno a 180 gradi, mentre si scalda setacciate le farine e l’amido, uniteli poco alla volta alle uova, amalgamate.

5 Unite le carote precedentemente grattugiate, mescolate.

6 Imburrate una pirofilia o tortiera con cerniera, versate il composto, livellate la superficie, infornate per 40 minuti, lasciate raffreddare.

7 In una ciotola raffreddata in frigorifero montate la panna con lo zucchero, non deve essere per forza fermissima, con una spatola distribuitela sulla superficie della torta e coprite con le lamelle di mandorle.

 

torta al grano saraceno con carote e mandorle

DOLCI

Ciambella alla panna e cacao glassata

ciambella alla panna e al cacao glassata

Le blogger serie vi stanno fornendo ricette utili e sfiziose per la tavola di Pasqua, io a parte Natale che amo particolarmente, non riesco mai a stare dietro alle preparazioni e proposte a tema per le feste, che sia Pasqua, Carnevale, la festa della donna ecc…

Diciamo che vi offro una validissima proposta per la colazione o merenda dei prossimi giorni di festa, la ricetta e’ di Cinzia del blog Il Forno Incantato, una vera maestra, troverete tante tante ricette sfiziose e ben spiegate.

Avevo della panna da finire, un fondino di cacao, cercavo un dolce semplice, da colazione, niente di impegnativo e la sua è la prima ricetta che ho trovato, se le trovo utilizzo sempre ricette di amiche blogger piuttosto che di siti più o meno importanti.

Voi a Pasqua che fate? Io montagna dove non è previsto un tempo idilliaco ma tanto devo lavorare un po’, speriamo ci scappi comunque qualche passeggiata e un po’ di aria fresca da respirare a pieni polmoni, ovunque voi siate tanti auguri e Buona Pasqua!

Ingredienti:

4 uova

200 gr di zucchero

190 gr di farina

mezzo cucchiaino di bicarbonato

12 gr di lievito per dolci

15 gr di cacao amaro

170 gr di cioccolato fondente

250 ml di panna fresca

150 gr di cioccolato fondente

70 gr di zucchero

120 ml di acqua

 

ciambella con cacao e panna glassata

 

1 Sciogliete il cioccolato tritato grossolanamente o a quadretti insieme alla panna, quando avrete ottenuta una crema liscia e omogenea fate raffreddare.

2 Sbattete le uova con lo zucchero, con una frusta o con lo sbattitore elettrico.

3 Setacciate la farina con il cacao, il lievito e il bicarbonato.

4 Unite la crema al cioccolato al composto di uova, mescolate.

5 Aggiungete la farina mescolate.

6 Accendete il forno a 180 gradi, mentre si scalda imburrate uno stampo da ciambella, se di silicone non occorre imburrarlo, versate il composto e cuocete per circa 35 minuti, verificate la cottura con uno stuzzicadenti. Fate raffreddare.

7 Preparate la glassa, in un pentolino sciogliete lo zucchero nell’acqua, nel mentre tritate il ciocciolato, quando l’acqua sarà vicino a bollire unite il cioccolato, mescolate finchè non sarà sciolto, dovrà risultare una consistenza fluida e liscia, fate intiepidire una decina di minuti e versate sulla ciambella.

 

Antipasti

Muffin alla pancetta e fontina

muffin alla pancetta affumicata e fontina

Una bella ricetta del riciclo, un fondo di latte, un fondo di fontina acquistata per altro, della pancetta già aperta ed ecco la ricetta veloce, buona, a prova di imbranato (speriamo)!

Ideale per le prossime giornate di festa, come aperitivo, stuzzichino o quello che volete ma non per la gita fuori porta.

La tanto citata gita fuori porta di Pasquetta, sfatiamo un mito, al nord è difficile ma davvero difficile che si faccia, magari la gita si ma niente pic nic, pranzo all’aperto o almeno io non so di nessuno che l’ha fatta.

Di solito è brutto tempo, se non è brutto tempo è ancora freddino per stare tutto il giorno all’aperto, ci vorrebbe una giornata di grande sole e venti gradi ma non è così scontato a fine marzo, inizi aprile, se poi come me vi trovate in montagna, scordatevelo.

Insomma per me la gita fuori porta a Pasqua è una leggenda, un mito!

 

muffin alla pancetta e fontina

Ingredienti:

180 gr di farina

3 uova

1 dl di olio evo

1 dl di latte

una bustina di lievito

100 gr di pancetta affumicata a dadini

80 gr di fontina

100 gr di parmigiano

sale e pepe

 

muffin alla fontina e pancetta

 

1 In una ciotola raccogliete la farina, il parmigiano, il lievito, sale e pepe, mescolate.

2 Fate un buco al centro e versate l’olio, il latte e le uova, amalgamate.

3 Saltate per quattro cinque minuti i dadini di pancetta in una padella antiaderente, non aggiungete olio, lasciate intiepidire, se necessario scolate su un foglio di carta assorbente.

4 Tagliate a pezzetti la fontina, versateli nel composto insieme ai dadini di pancetta, mescolate.

5 Accendete il forno a 180 gradi, mentre si scalda riempite i pirottini per trequarti della loro capienza, infornate per circa 25-30 minuti, sfornate.

Primi

Fregola con cipollotti e cozze

fregola con cipollotti e cozze

Amo la fregola da morire, in Sardegna l’ho mangiata tutti i giorni, non è niente di che ma amo quella consistenza, quel sapore, i milioni di condimenti con cui prepararla, pesce in primis.

Mi ricorda una vacanza bellissima in Sardegna, ormai quattro anni fa, tanto mare, sempre bellissimo, acqua cristallina, distese di sabbia infinita, poca gente, tanto sole, relax totale, ogni giorno una spiaggia diversa una migliore dell’altra.

Pesce a gogo, tutti i giorni, costi ridicoli rispetto a Milano, grigliate, fritture, anche un semplice branzino ai ferri o al sole, una goduria infinita, mamma mia che ricordi quei piattoni di pesce, mai mangiato così tanto in una settimana.

La Sardegna è splendida, selvaggia, intensa, solitaria, tanta natura, tanto mare, tanto verde, se eviti i luoghi mondani, richiamo dei turisti, è fantastica, silenzio, sole, arte, mare, cordialità, paesini, colline, scorci meravigliosi.

Dopo questo inno alla terra sarda, vi auguro un felice week end!

 

fregola con i cipollotti e cozze

 

Ingredienti:

per due persone

200 gr di fregola

500 ml di brodo di pesce

5-6 cipollotti medi

100 gr di cozze (senza guscio)

olio evo

sale pepe

1 Mettete a bollire l’acqua per il brodo che potete preparare o con i preparati o con lische di pesce e alcuni pesci.

2 Pulite il cipollotto, tagliatelo a rondelle, prendete una padella versatevi due cucchiai abbondanti di olio, dopo un minuto aggiungete il cipollotto, fatelo cuocere per circa cinque minuti poi versate mezzo mestolo di brodo e fate cuocere per altri 10 minuti.

3 Unite la fregola al cipollotto, bagnate bene interamente con il brodo, restate in zona perchè si asciuga molto rapidamente, ogni tanto mescolate e se necessario unite altro brodo, dovrebbe essere pronte in circa 15 minuti ma sulla confezione troverete istruzioni in base a quanto è fine, gli ultimi cinque minuti unite le cozze, mescolate, regolate di sale e pepe, servite.

 

fregola con cozze e cipollotti

DOLCI

Quadrotti al cioccolato glassati

quadrotti al cioccolato fondente glassati

Mamma mia in quel glassati quanto poesia, burro, cioccolato e latte condensato! Da commuoversi.

Una bomba calorica da svenimento, portata a una cena sabato tutti abbiamo fatto il bis, ammetto che i quadrotti non erano enormi e la torta viene grande, quindi si vero che ci sono milioni di calorie ma son ben distribuite, a meno che non ne  mangiate un quarto in una volta siete salvi.

Realizzate mixando un tot di ricette prese da uno dei tanti miei innumerevoli libri sul cioccolato, lo dico? Ne ho 117, ebbene si è proprio amore quello fra me e il cioccolato, amo mangiarlo, provare nuove ricette, conoscerne l’origine, creare o scoprire nuovi abbinamenti, adoro i festival, le creme spalmabili, le praline, tutto di questo meraviglioso ingredienti.

Credo che comunque i lettori assidui l’avessero intuito! Provatela, se siete amanti del fondente vi piacerà molto il contrasto che si crea con il burro salato, la panna acida e il latte condensato.

Buona giornata!

quadrotti al cioccolato glassati

Ingredienti:

250 gr di cioccolato fondente

250 gr di burro salato

200 gr di zucchero di canna

100 ml di acqua

2 uova

120 ml di panna acida

225 gr di farina

50 gr di cacao

per la glassa:

100 gr di cioccolato fondente

180 ml di latte condensato

125 gr di burro salato

 

1 Fate fondere  a bagnomaria il cioccolato, il burro, lo zucchero e l’acqua, quando il composto sarà omogeneo, lasciate intiepidire.

2 Aggiungete le uova e la panna acida, mescolate bene.

3 Accendete il forno 170 gradi, unite la farina e il cacao, amalgamate.

4 Coprite una teglia con un foglio di carta forno, abbondate con la carta che copra bene i bordi della teglia, versate il composto, livellate perchè sia pari, infornate per 50 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare.

5 Preparate la glassa sciogliendo il burro, il cioccolato e il latte condensato, mescolate e lasciate intiepidire.

6 Spalmate la glassa sulla superficie della torta in modo uniforme, lasciate rassodare poi tagliate a quadrotti.

CONSIGLIA Gli smart food del futuro