Senza categoria

PANINI ALL’OLIO



Ho preparato questi panini perchè in casa non c’era niente per la colazione, niente biscotti, fette biscottate, pane, nulla di nulla, pertanto urgeva avere qualcosa su cui spalmare la marmellata. 
La mia preoccupazione quando faccio il pane non è tanto il risultato ottenuto appena sfornato, mediamente è buono e cotto al punto giusto, per quanto non sono un’esperta di panificazione, non ho mai utilizzato il lievito madre, non sono lontanamente vicina o assimilabile a coloro fra voi che ci mettono cura e attenzione nel crescere il loro lievito e nel utilizzarlo con maestria.
La mia preoccupazione è la conservazione! A milano c’è parecchia umidità, spesso il pane se non lo conservi bene il giorno dopo è gommoso, duro, per mangiarlo devi tostarlo o metterlo in una minestra oppure ammollarlo per altri tipi di ricette, devi appunto conservarlo bene e questo non sempre mi riesce.
I panini li ho fatti sabato e mangiati ieri, domenica, ed erano buoni, morbidi e mollicosi (non so se esiste questo termine, se no, l’ho appena coniato), croccanti fuori, diciamo perfetti, vedremo oggi e nei prossimi giorni, esperienze precedenti mi hanno lasciato con panini duri. Vi saprò dire.
L’arte della panificazione è affascinante, su parecchi blog vedo delle vere e proprie opere d’arte, racconti bellissimi sulla lavorazione, lievitazione che spesso comportano anche una giornata intera di impegno, i risultati sono eccellenti, le foto rendono perfettamente l’idea.
Per quanto mangi poco pane e non lo compri praticamente mai, quando entro in una panetteria sono rapita dalle forme, dai nomi, dai colori diversi a seconda delle farine e semi utilizzati, dal profumo, mi piace vedere file di francesini, ferraresi, michette ( a Milano), arabini, tartarughe, pagnotte, sfilatini, ecc…..
Buon lunedì!




Ingredienti:
450 gr di farina 0

25 gr di lievito di birra
1 cucchiaio di zucchero
125 ml di latte
1 uovo
1 albume
60 ml di olio extravergine d’oliva
1 cucchiaino di sale



1 Scaldate il latte e non appena sarà tiepido sciogliete il lievito insieme allo zucchero.
2 Setacciate la farina, formate la fontana e aggiungete l’olio, il sale, l’uovo e la miscela di latte, lievito e zucchero, iniziate a lavorare, impastate fino a formare una palla liscia ed elastica.
3 Coprite l’impasto con un telo e lasciate lievitare in luogo tiepido per 30 minuti, trascorso questo tempo lavoratelo per qualche minuto, copritelo nuovamente e continuate la lievitazione per 30 minuti.
4 Prendete una placca da forno, mettete un foglio di carta fa forno, dividete l’impasto in panini, disponeteli distanziandoli, copriteli e fate lievitare per ancora 15 minuti.
5 Accendete il forno a 200 gradi, spennellate i panini con l’albume leggermente sbattuto, cuocete per 25 minuti, sfornate e fate raffreddare su una gratella, servite tiepidi.

You Might Also Like

12 Comments

  • Reply
    Valentina Spinetti
    10 marzo 2014 at 9:46

    i panini perfetti da "rinfresco"…. ! Buona settimana cara!

  • Reply
    Emanuela - Pane, burro e alici
    10 marzo 2014 at 11:24

    L'aspetto è ottimo! Davvero perfetti per la colazione!
    Buona settimana!

  • Reply
    Roger B
    11 marzo 2014 at 13:24

    Che buoni!!! 🙂 Non ho mai provato a fare il pane in casa, ma con questa ricetta c'è sempre una prima volta!
    Baci, buona giornata
    Angela
    http://angolodiunatraduttrice.blogspot.it/

  • Reply
    la signorina pici e castagne
    12 marzo 2014 at 15:49

    woooow che aspetto meraviglioso i tuoi panini all' olio! un' esplosione di mollica soffice come piace a me : )
    sembrano un sogno, davvero bellissimissimi.
    complimenti!!!

  • Reply
    Maria Grazia
    18 marzo 2014 at 15:44

    Un bellissimo e sofficissimo pane, Elisabetta!

  • Reply
    LaRicciaInCucina
    21 marzo 2014 at 13:59

    Che belli questi panini!!! Complimenti per le foto 🙂
    Ti ho aggiunta tra i blog che seguo.
    Se ti va, passa a trovarmi qui: http://laricciaincucina.blogspot.it
    A presto

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Gli smart food del futuro